Come sono i Profumi Bio? Scopriamolo con Bio Happy...

28
.09
2017
profumi-biologico-bio-happy

Che cosa differenzia un profumo convenzionale da un profumo biologico?

In questo articolo lo scopriamo presentandovi Eau de Parfum e Eau de Toilette certificati biologici e prodotti da BioHappy.

Essenzialmente l'alcool utilizzato è di origine biologica, la fragranza deriva esclusivamente da oli essenziali naturali e biologici, non vengono aggiunti additivi né fissaggi, né coloranti di sintesi.

 

La linea cosmetica Bio Happy, è un marchio dei laboratori Gala srl di Forli, che dal 2004 creano cosmesi equo solidale, biologica e naturale per vari brand. Nel 2015 nasce la linea Bio Happy, che comprende profumi (Eau de Toilette e Eau de Parfum), creme corpo, bagno doccia, balsami labbra, scrub corpo.

Eccone le caratteristiche distintive:

  • Ingredienti da agricoltura biologica certificata
  • Cosmetici Certificati NATRUE
  • VEGAN, Senza ingredienti di origine animale
  • Cosmesi con Test dermatologico, test microbiologico
  • Prodotti Nichel tested < 0,1 ppm
  • Profumi 100% naturali
  • Senza SLS/SLES, parabeni, oli minerali, siliconi, coloranti, senza cessori di formaldeide
  • Packaging riciclabile e privo di imballaggi eccessivi
  • Made in Italy da azienda etica certificata

Come nascono le fragranze Bio Happy?
Una fragranza è la combinazione di diverse essenze che sapientemente accostate danno origine a una perfetta armonia.

I profumi Bio Happy sono formulati con materie prime 100% naturali e biologiche certificate, come oli essenziali ottenuti solo con l'utilizzo di metodi fisici come distillazione, spremitura a freddo o estrazione, in una combinazione di diverse essenze, che sapientemente accostate danno origine a una perfetta armonia. Queste fragranze nascono dalla meravigliosa collaborazione con i Nasi di Expression Parfumées, azienda francese che opera da decenni nel settore della profumeria fine e di lusso.

Ad oggi Bio Happy ha sviluppato 3 fragranze diverse, disponibili nella versione Eau de Toilette da 100ml e Eau de Parfum da 15 ml (quest'ultima molto comoda da portare in borsetta per ravvivare la fragranza nel corso della giornata):

  • Spicy Impact di BioHappy è un profumo che regala una fragranza iniziale di agrumi, arricchita da un accenno speziato di noce moscata e note floreali di cardamomo, iris e elemi, seguito da una base orientale di legno di cedro, patchouli e vetiver. Una fragranza naturale, vivace e di carattere, con un finale caldo e sofisticato. Consigliato a chi preferisce fragranze intense e unisex.
  • White Velvet di BioHappy è un profumo con una fragranza elegante e agrumata, con un cuore floreale di rosa, tiaré e gelsomino e un tocco di legno di sandalo, cocco, e vaniglia dolce. Un equilibrio perfetto di semplicità ed eleganza, per una fragranza che racchiude in sé femminilità e raffinatezza.
  • Golden Dream di BioHappy è un profumo con una fragranza fruttata, intensa e sensuale: un sogno con un cuore floreale di fiori d'arancio, chiodi di garofano, pesca e cocco, avvolti dalle note calde della vaniglia e dalla sensualità dell'ylang ylang. Vi regalerà un'esperienza olfattiva intensa ed avvolgente grazie alla combinazione di note eleganti, originali e stuzzicanti.

 

MA APPROFONDIAMO LE TIPOLOGIE DI PROFUMI NATURALI, per comprendere le differenze:
1. Cos'è una piramide olfattiva?
La piramide olfattiva è la rappresentazione di come una fragranza viene percepita nel tempo e si compone di 3 livelli, definiti "note", classificati considerando il grado di volatilità dell’olio essenziale (persistenza e velocità di evaporazione):
Note di Testa: all'apice della piramide, sono percepite immediatamente e durano di solito qualche minuto. Si tratta di agrumi, piante aromatiche e note marine. Sono fragranze che stuzzicano l'olfatto e guidano l'acquisto immediato.
Note di Cuore: sono più potenti e consistenti, quelle che conferiscono alla fragranza il suo carattere definitivo. Si percepiscono dopo alcuni minuti e, solitamente, sono costituite da note fiorite e fruttate. Determinano la “scia” della fragranza.
Note di Base: sono le note caratterizzate da grande persistenza, evaporano con lentezza e per questo possono essere percepite a lungo. Note legnose, di cuoio, ambrate, muschiate, balsamiche, orientali, vanigliate sono alcuni esempi di note di fondo.
 
2. Esistono differenti tipologie di profumi. Ma come sono classificati? La classificazione dipende dalla percentuale degli oli essenziali:
Parfum o Extrat o Essenza:  dal 15% al 30-40%.
Eau de Parfum: dall’8% al 15-20%.
Eau de Toilette : dal 4% all’ 8%.
Eau de Cologne: dal 3% al 5%.
Eau Fraiche : meno del 3%.
3. Gli altri componenti delle profumazioni naturali, oltre agli oli essenziali, sono un mix di acqua e alcool.
Parfum/Extrat/Essenza: oltre che oli essenziali l’altro componente è solo ed esclusivamente alcool come solvente (non è prevista la presenza di acqua).
Per tutte le altre tipologie si usa solitamente un mix indicativamente di 80% alcool e 20% acqua.
Esistono profumi senza alcool, ma sono molto rari, molto delicati e poco persistenti. Sono adatti per le pelli molto sensibili e facilmente irritabili. Un'altra possibilità per evitare alcool, è di utilizzare oli o burri vegetali nei quali aggiungere gli oli essenziali.
4. La persistenza sulla pelle di un profumo non dipende solo dalla tipologia di profumo, ma tre fattori:
- Concentrazione dell’essenza, % di oli essenziali, e quantità di note di Base che sono le più persistenti.
- PH della pelle, il PH della pelle varia leggermente da persona a persona, solitamente compreso tra 4/4,5 e 5,75/6, un PH più acido contribuisce a ridurre in maniera sensibile la persistenza del profumo.
- Tipologia di pelle, la presenza di oli nella pelle contribuisce a diffondere e a trattenere le molecole profumate delle fragranze. Quindi, più grassa è la pelle, più intensa risulterà la fragranza, e più a lungo durerà. Per chi ha la pelle secca, si consiglia quindi di matenerla ben idratata per far durare più a lungo le fragranze. Inoltre più intensa è la vostra sudorazione, meno durerà il profumo. Le fragranze tendono a durare meno a lungo sulla pelle dei fumatori.
5. Come e dove si applica il profumo?
Profumarsi fa parte della cura del corpo e, come ogni cura, richiede preziosi (e pochi) minuti di attenzione. Esperti di Profumeria (Nasi) e di cosmesi sono concordi su una serie di misure utili ad aumentare l’intensità dei profumi, anche dei più delicati.
Il profumo va applicato a 10 cm di distanza dal corpo. Eau Fraiche e acqua di colonia possono essere spruzzate in abbondanza anche sui vestiti: se applicate sul foulard, sull’orlo dell’abito o sul collo del vestito, sprigioneranno, quando ti muovi, le note essenziali della fragranza.
Gli estratti di profumi, i profumi solidi e l’eau de parfum vanno invece usati con parsimonia, è bene applicarli solo sui punti caldi, dove pulsa la circolazione del sangue: dietro le orecchie, su entrambi i polsi, sul collo, le tempie, incavo del braccio, in cui l’aroma penetra maggiormente, impregnando più intensamente la pelle.
6. Quale profumo comprare in base alla stagione???
È possibile utilizzare un profumo per l’autunno/inverno e uno per la primavera/estate. Il profumo autunnale è in genere più intenso, le note sono dolci, vanigliate, legnose e la sensazione è quella di un abbraccio avvolgente che riscalda; il profumo estivo è invece più frizzante o fruttato. In genere si predilige l’eau de parfum che ha un’intensità maggiore per l’inverno; l’eau de toilette più fresco e volatile per l’estate.

TAG News

Torna indietro